Conosci il team

A tu per tu con Alessio Zanut, Fullstack Developer in Smartpricing

In questo articolo intervistiamo Alessio Zanut, Fullstack Developer in Smartpricing

Alessio Zanut, Fullstack Developer in Smartpricing

Da quanto lavori in Smartpricing?

Ho iniziato a lavorare per Smartpricing a marzo 2020, praticamente sono qui da quando l’azienda è stata fondata!

Di che team fai parte e come si sviluppa una tua giornata tipo? 

Sono uno sviluppatore e mi occupo di infrastrutture, back-end e ogni tanto anche dell’ambito amministrativo. Amo il mio lavoro perché mi permette di essere flessibile e di non fossilizzarmi su una cosa soltanto.

La mia giornata tipo inizia con un check di quanto fatto il giorno prima per poi proseguire su ciò che deve essere fatto in giornata. Ho dei meeting ricorrenti con i miei colleghi e spesso ne approfittiamo per allinearci o semplicemente confrontarci sull’andamento del lavoro!

Quali sono, secondo te, le competenze necessarie per svolgere il tuo lavoro? 

Oltre alle competenze tecniche, secondo me è indispensabile avere una buona dose di problem solving. Diciamo che il tipo di lavoro lo prevede, dato che ho a che fare ogni giorno con qualcosa da risolvere!

Inoltre penso sia necessaria anche tanta flessibilità. Quando si lavora in una startup in forte crescita come Smartpricing, le cose possono cambiare da un momento all’altro ed è importante essere in grado di adattarsi e concentrarsi su ciò che è richiesto in quel preciso momento.

Infine un’ottima capacità di relazionarsi con le persone (soprattutto per chi lavora da remoto), è essenziale e ti permette di lavorare bene e in armonia con i colleghi!

In che modo la cultura di Smartpricing ti aiuta a fare del tuo meglio? 

Il fatto che in Smartpricing venga dato tanto peso alle persone, prima ancora del lavoro e dei risultati. Un po’ come ciò che succede in una squadra di calcio o magari in un gruppo di amici: si lavora  tanto e insieme verso un unico obiettivo.

L’importante è avere a cuore le persone che compongono quel team e che le persone stiano bene e amino quel che fanno. Altrimenti si rischia di non essere produttivi, magari qualcuno si scoccia e va via.

Ecco, in Smartpricing sicuramente questo rischio non c’è! 

Quando le persone ti chiedono com’è lavorare in Smartpricing, cosa rispondi? 

Penso sia una delle aziende migliori in cui poter lavorare, soprattutto per il fatto di aver costruito un ambiente sano. Un ambiente fondato sul rispetto e sull’aiuto reciproco, lontano da individualità e individualismi tossici.

Ecco, quando penso al mio lavoro in Smartpricing penso a qualcosa che mi richiede tanto sforzo e impegno, certo, ma il tutto fatto con la massima leggerezza e la consapevolezza di “vivere” in una realtà sana.

Cosa ti piace di più di Smartpricing? 

Sicuramente il peso che si dà al fattore umano. Forse sarò ripetitivo, ma per me è essenziale. Ancor prima dei soldi, ancor prima del lavoro stesso che si fa: lavorare in un’azienda in cui si sta bene è una delle cose più importanti al mondo!

Credo che dovremmo riappropriarci del benessere nel posto di lavoro e non considerarlo più come un’eccezione. Al contrario, dovrebbe essere la regola. Almeno in Smartpricing è così!

Cosa ha Smartpricing che altre aziende non hanno? 

Di solito non amo fare confronti con le altre aziende, anche perché non so quel che succede altrove. Però, se penso alle mie esperienze passate, di diverso c’è che in Smartpricing c’è tanta voglia di fare e di farlo bene e in armonia con i colleghi. 

E credo che l’atmosfera che si respiri in azienda sia quel “plus” che tante aziende non hanno o magari non considerano così importante.

Perché hai scelto Smartpricing? 

Perché conosco Eugenio, uno dei fondatori!

A parte gli scherzi, il progetto mi ha convinto sin da subito e il fatto di poter lavorare in una startup con una potenziale di crescita così evidente mi ha spinto a far parte di questa avventura.

E poi la vedo un po’ come una sorta di sfida con me stesso, una sfida che voglio portare a termine!

C’è qualcosa che vuoi aggiungere che i candidati potrebbero voler sapere? 

Siate voi stessi. Non cercate di fare i “furbetti” della situazione o di prendere in giro chi vi circonda.

Spesso è meglio avere nel team una persona che deve ancora imparare tanto, ma che ha tanta voglia di fare e di crescere.

Ecco, se siete questo tipo di persone, allora Smartpricing è il posto giusto per voi!